Intervista a Mauro Balestrazzi di Fideuram, Giancarlo Magri di IWBank Private Investments e Antonio Troilo di Banca Widiba - TESEO Newsletter

Edizione Maggio 2018 - speciale Efpa Italia Meeting 2018
Edizione Maggio 2018 - speciale Efpa Italia Meeting 2018
Edizione Maggio 2018
Speciale
Efpa Italia Meeting 2018
Vai ai contenuti

Menu principale:

News > Maggio 2018

Maggio 2018

I consulenti certificati si raccontanoI consulenti certificati si raccontano

Intervista a Mauro Balestrazzi di Fideuram, Giancarlo Magri di IWBank Private Investments e Antonio Troilo di Banca Widiba
La Newsletter di Teseo ospita le riflessioni di tre consulenti finanziari che hanno conseguito e mantenuto negli anni la doppia certificazione rilascia da Efpa Italia, nel livello Efa (European Financial Advisor) e in quello superiore Efp (European Financial Planner).

La certificazione Efpa vista dai consulenti finanziari che l’hanno conseguita. La Newsletter di Teseo ne parla con tre professionisti Mauro Balestrazzi di Fideuram, Giancarlo Magri di IWBank Private Investments e Antonio Troilo di Banca Widiba.

Quali sono i principali vantaggi che hai ottenuto dalla certificazione rilasciata da Efpa Italia?
Mauro Balestrazzi. La preparazione è la chiave del successo, pertanto ritengo che l’aggiornamento professionale sia una necessità imprescindibile per ottenere buoni risultati nel lavoro e la certificazione Efa ed Efp si inserisce in questo contesto.

Giancarlo Magri. Il vantaggio principale è la mia crescita professionale, sia in termini di competenze tecniche che di relazione. I due corsi, avendo prima ottenuto nel 2002 la certificazione Efa seguendo il Master in Financial Planning con l'Università di Siena e poi nel 2008 la certificazione Efp con il corso di Bologna, mi hanno permesso di acquisire forti competenze necessarie e indispensabili per offrire il miglior servizio ai risparmiatori. È aumentata la mia capacità di comprensione sistema finanziario, prima vedevo il modo dà una piccola finestra, oggi sono sulla strada per la vetta godendo di stupendi paesaggi. Come non ricordare poi le splendide persone che ho incontrato sia seguendo i corsi che vivendo gli incontri annuali organizzati da Efpa Italia, che hanno dato una ulteriore spinta alla mia crescita professionale.

Antonio Troilo. I miei due livelli di certificazione li ho ottenuti in tempi in cui Efpa muoveva i suoi primi passi. In entrambi i casi, con l’aiuto di Teseo e la sapiente guida di Piero Davini e Sonia Ceramicola, ho conseguito il livello Efa nel 2003 e il livello Efp nel 2009. Per questo motivo sono sempre sentito un pioniere, un consulente appartenente a una ristretta cerchia di professionisti che si distinguevano dalla massa per il risultato ottenuto e per il conseguimento dei livelli di mantenimento anno per anno. Questa appartenenza a un ente esterno trasversale alle singole società mandanti a è stato percepito dai miei clienti come un valore aggiunto, come un’eccellenza da far brillare nel panorama generale della consulenza in ambito reti e banche italiane.


Quali sono a tuo avviso le aree di miglioramento della certificazione Efpa?
Mauro Balestrazzi. Migliorare la visibilità del marchio: è poco conosciuto anche fra gli addetti ai lavori... Men che meno i clienti.

Giancarlo Magri. A oggi la certificazione Efpa è ancora sconosciuta alla gran parte dei risparmiatori, quindi non si dà il corretto valore aggiunto alla figura del consulente certificato. Credo che vada fatta un’azione capillare sul territorio, coinvolgendo i consulenti certificati, per organizzare eventi che diano visibilità a Efpa e di conseguenza a tutti i consulenti finanziari che hanno investito sulla propria crescita professionale. Ricordo con piacere l’iniziativa che realizzò il presidente Varenna con gli incontri con l’economista Vaciago: entrambi purtroppo ci hanno lasciato, li ricordo con stima ed affetto. Sono iniziative che andrebbero prese a riferimento per farne altre: sarebbero utili a creare una rete di relazioni tra noi certificati.

Antonio Troilo. Una concreta area di miglioramento potrebbe essere quella di adottare un percorso come quello realizzato con la mia società mandante, Banca Widiba. In questo caso si tratta del conseguimento di un livello di certificazione Iso Wise 22222, dove la società responsabile degli esami e delle verifiche è una società indipendente terza (Kiwi. N.d.r.) a sua volta controllata da altra società (Accredia. N.d.r.) che fa riferimento al Ministero dell’Economia e Finanze. Questa certificazione è un elemento in più per affermare sempre più il carattere indipendente ed eccellente della formazione.
In aggiunta, tra le aree di crescita della certificazione Efpa vedo la partecipazione a stage in Europa e nel mondo intero, presso le case di gestione preposte alla costruzione di prodotti finanziari.


TESEO Srl - Capezzano Pianore - Camaiore (LU),
via Bocchette angolo via dei Fabbri Tel. 0584 338254 - 338275 Fax 0584 426196
Milano, via Rugabella, 1 - Tel. 02 801508 - E-mail: segreteria@teseofor.it - CF e P.Iva 00706110459

Copyright © 1999 - 2018 Teseo srl. Tutti i diritti riservati - sito realizzato da: Barbara Del Tozzotto - immagini: Fotolia
Torna ai contenuti | Torna al menu